Trading online su azioni Google. Conviene comprare?

Sono tanti i trader che si chiedono se conviene oppure no comprare le azioni Google. Questo è normale perché vista la volatilità del mercato, il trader vuole delle certezze prima di investire i propri risparmi. Inoltre ultimamente è scoppiato il boom dell’investimento sul mercato azionario online grazie al trading CFD. Vi consigliamo di dare un occhiata a questo articolo sul trading su azioni di Bassilo.it.

Google LLC è un’azienda statunitense che è stata fondata nel 1998, principalmente offre servizi online. Ha rivoluzionato il modo di vivere il web fornendo come servizio il motore di ricerca. Oggi è il più popolare a livello mondiale, non a caso offre prestazioni di ottimo livello.

Inevitabilmente data la sua potenza e le sue prestazioni ha attirato molti investitori, vedendo nelle azioni Google un modo di guadagnare.

È importante imparare a gestire al meglio il trading con le azioni Google. Prima di tutto dovete scegliere piattaforme legali che sicuramente vi assicurano di operare con tranquillità, di conseguenza non siete esposti a rischio di truffe e non vi verranno sottratti i dati personali.

Ma quando è che la società Google è entrata in Borsa?

Nel 2004 Google ha fatto il suo ingresso in Borsa. Allora a livello tecnologico Google non aveva ancora raggiunto i grandi risultati di oggi anche se prometteva sempre bene.
Le sue entrate si aggiravano attorno ai 3,2 miliardi di dollari e solo dieci anni dopo ha raggiunto i 65 milioni di dollari e aveva accumulato una somma di circa 400 miliardi di dollari.

Sono cifre da capogiro. Ma non stiamo parlando di una società qualunque, loro sono al passo con i tempi e direi anche oltre.

Sono poche le società che registrano questi numeri, infatti si parla sempre di società all’avanguardia come ad esempio la Apple.

Le azioni Google sono quotate alla Borsa di New York (NYSE). Il loro valore negli anni non ha fatto altro che crescere.

Cosa ci aspetta per il futuro? Le azioni Google saranno ancora un ottimo investimento?
Vediamo ora i massimi esperti come si sono espressi riguardo all’andamento futuro dei titoli azionari di Google.

Rivolgendo un momento lo sguardo sui risultati passati si può vedere che le azioni Google hanno subito un forte rialzo, passando dai 300 dollari ai 1000 dollari per ogni singolo titolo.

Questo tipo di crescita costante lo si può paragonare in particolare alla società Apple e molti analisti pensano che in futuro saranno anche le azioni Cannabis a registrare questi numeri.

Tornando alle previsioni dei titoli di Google le opinioni sono alquanto positive e Google è sempre riuscita a superare splendidamente le previsioni degli analisti. Questo non toglie però di investire con sicurezza, prendendo tutte le precauzioni del caso. Proprio come gli analisti anche i trader devono prendere sempre visione dei grafici e quindi dell’andamento del prezzo delle azioni nel mercato in quel dato momento.

Come investire nelle azioni Google?

Avendo constatato che si tratta di un investimento interessante ci rimane capire come metterlo in atto. Principalmente ci sono due modi uno è comprali concretamente e l’altro, il più diffuso, è investire sull’andamento del prezzo dell’asset sottostante, ovvero facendo Trading CFD (Contract for Difference). Si tratta di strumenti derivati che replicano l’andamento dell’asset senza la necessità di procedere con l’acquisto.

Dunque uno dei vantaggi è che si possono ottenere guadagni sia quando il prezzo subisce un rialzo e sia quando il prezzo subisce un ribasso. Questo significa che il trader può procedere con l’acquisto, ovvero andare “Long” se pensa che il prezzo salirà e invece può procedere con la vendita, ovvero andare “Short” se pensa che il prezzo scenderà.

Si può fare trading CFD anche con poche centinaia d’euro, solitamente risulta essere molto pratico e semplice da svolgere. Se non siete pratici, prima di iniziare vi consigliamo di studiare e di fare molta pratica.

Ci sono molte piattaforme professionali che offrono gratuitamente la possibilità di aprire il Conto Demo, ovvero il conto simulato dove per investire si utilizzano soldi virtuali forniti dal broker stesso.